SEI IN > VIVERE FROSINONE > CRONACA
articolo

Duro colpo al traffico di cocaina

1' di lettura
8

Prosegue incessante l’attività di prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti posta in essere dalla Questura di Frosinone.

Il personale della Squadra Mobile, all’esito di un prolungato servizio di osservazione, ha tratto in arresto in flagranza di reato un pregiudicato di origine campana residente nel capoluogo ciociaro, già noto agli operatori di polizia per essere personaggio di riferimento nell’ambito dell’attività illecita legata al traffico di sostanze stupefacenti.

L’attività di polizia giudiziaria posta in essere è scaturita dal rinvenimento, nell’auto in uso al soggetto, di oltre mezzo chilogrammo di sostanza stupefacente del tipo cocaina pronta ad essere immessa nel mercato locale, suddivisa in tre involucri sottovuoto contenenti il narcotico in unico agglomerato solido.

Nel corso delle operazioni sono stati sottoposti a sequestro due telefoni cellulari, un appunto con nomi e cifre riconducibili allo spaccio nonché una somma in denaro costituita da banconote di piccolo taglio, ritenuta provento dell’attività illecita.

In ragione di quanto sopra, il soggetto è stato arrestato e, su disposizione del P.M. di turno, tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone.

Questo arresto è solo l'ultimo esempio dell'incessante impegno e della dedizione della Polizia di Stato, in particolare della Questura di Frosinone, nel condurre operazioni continue, volte a mettere in atto una strategia di prevenzione e repressione che mira a rendere il territorio un luogo più sicuro per tutti i cittadini.

La lotta al traffico di sostanze stupefacenti è una priorità per le forze dell'ordine che continuano a svolgere un lavoro incessante e mirato per garantire la sicurezza e il benessere della comunità.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Frosinone .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @viverefrosinone o Clicca QUI.


Questo è un articolo pubblicato il 06-06-2024 alle 10:27 sul giornale del 07 giugno 2024 - 8 letture






qrcode